Ultime Notizie

Tutto lo sport, lo sport prima di tutto!-

Ultimissima

CALCIATORE TEDESCO SQUALIFICATO PER OTTO ANNI PER AVER ATTACCATO L'ARBITRO

Un portiere di calcio di serie inferiore in Germania è stato bandito dalla partecipazione a questo sport per otto anni dopo aver attaccato u...

social

news

Tutte le news


Latest Updates

venerdì 9 ottobre 2020

CALCIATORE TEDESCO SQUALIFICATO PER OTTO ANNI PER AVER ATTACCATO L'ARBITRO



Un portiere di calcio di serie inferiore in Germania è stato bandito dalla partecipazione a questo sport per otto anni dopo aver attaccato un arbitro durante una partita.

Il giocatore si chiama Samet, anche se il suo nome completo non può essere rivelato per motivi legali.

Durante una partita tra SV Oppum e CSV Marathon II a settembre, i padroni di casa hanno segnato a 10 minuti dalla fine, che secondo gli avversari, era in fuorigioco.

L'arbitro ha assegnato il gol e nel successivo corpo a corpo uno dei giocatori della CSV Marathon II è stato espulso. Mentre la partita stava per riprendere, il portiere squalificato è corso fuori dalla sua porta e ha attaccato l'arbitro da dietro.


Il gioco è stato quindi immediatamente interrotto e il giocatore in questione è stato successivamente bandito dal campo.

Il direttore generale del CSV Axel Wiebus ha condannato le azioni del suo ex giocatore, che insiste sarà "espulso" dal club.

"I giocatori come lui non avranno una seconda possibilità alla CSV Marathon Krefeld", ha detto a ESPN.

"È un lavoro onorevole quello che stiamo facendo, e cose del genere portano via tutto il divertimento.


Oltre ad essere bandito dal calcio, il portiere dovrà affrontare anche accuse penali.


martedì 29 settembre 2020

Morto suicida runner 19enne promessa dell'atletica

 


Lutto nell'atletica ceca per la morte del promettente atleta Ondrej Hodbod all'età di 19 anni. La federazione ceca di atletica leggera ha riferito che Hodbod si era suicidato giovedì scorso e per ora le cause che lo hanno portato a suicidarsi sono sconosciute.

SKP Nymburk , la squadra con cui stava gareggiando, ha annunciato in questo modo la morte del suo atleta. "Con immenso dolore annunciamo che giovedì 24 settembre 2020, il nostro grande atleta e amico Ondrej Hodbod ha perso la vita. Ondro, ti lasci dietro un grande vuoto".

La notizia ha sconvolto la Repubblica Ceca e ancor di più dopo che Hodbod ha ottenuto ottimi risultati in questa stagione 2020, come il titolo di campione nazionale  nella categoria Under-20, oltre ad abbassare il suo miglior tempo nei  2.000 metri ostacoli nelle ultime settimane, oltre ad essere arrivato quarto sempre nei 2.000 metri ai Campionati Europei Under 18 del  2018.


La nostra guida all'acquisto della migliore scarpa per lo sport

 

migliori scarpe sportive

Le scarpe sportive, calzature espressamente dedicate all'attività fisica, sono il perno intorno al quale ruota un buon allenamento. E poiché dal benessere del piede dipende quello dell'intero corpo, la scelta del modello giusto non è un affare da prendere sotto gamba. Il punto di partenza per effettuare un acquisto consapevole è sempre lo stesso: circoscrivere le calzature progettate per lo sport che pratichiamo con maggiore frequenza. Il mercato, infatti, offre modelli di tutti i tipi, dalle scarpe da running a quelle da tennis, da prodotti specifici per il calcio alle scarpe da basket. I criteri per scegliere al meglio sono tanti e li abbiamo voluti raccogliere qui, a fianco di una ricca selezione di offerte provenienti dal web. Vieni a scoprirle nella nostra guida.

Prima dell'acquisto: hai le idee chiare?

Altebasserivestite in pelle o in telamorbide o un po’ più rigide: ecco solo alcune delle differenti declinazioni che le scarpe sportive possono assumere. E spesso, uno stesso modello può presentarsi in molteplici varianti cromatiche. In sostanza, oltre all'aspetto estetico che risponde al gusto personale, la scelta va ponderata in base all'utilizzo che faremo delle nuove calzature. Ecco, di seguito, riassunti tutti gli elementi principali da valutare in sede d’acquisto:

Prezzo
Come di consueto, una buona porzione della guida è dedicata alla questione del budget. Il nostro obiettivo è proporre prodotti di qualità per tutte le tasche. Per questo, abbiamo inserito i migliori ripartendoli in tre fasce di prezzoeconomica (entro 60 euro), media (fra 60 e 100 euro) e alta (oltre 100 euro).

Come sono fatte le scarpe sportive?
Tutto ha inizio da qui: dalla progettazione del modello, ovvero dal disegno originale che poi verrà replicato migliaia di volte su scala industriale. In tal senso, che siano scarpe da calcio, da tennis o da running, la matrice iniziale svolge un ruolo cruciale per la fortuna commerciale del prodotto. Perché, al di là dell'estetica, una buona scarpa deve essere soprattutto ben costruita. Ed in questa sezione vedremo quali sono gli elementi che la compongono.

Scegliere il modello giusto
Se per la corsa è meglio scegliere modelli bassi e leggeri (come le Brooks Glycerin 17), scarpe sportive alte (come le Nike Air Jordan 1 Mid) sono più adatte a discipline che mettono le caviglie sotto pressione, basket e volley in primis. Non si può, quindi, prescindere dal tipo di sport praticato se vogliamo individuare la scarpa giusta per noi. Ci sono, poi, altri aspetti da valutare. Pensiamo, ad esempio, alla misura del piede, al sesso e all'età di chi le andrà ad indossare. Nell'ultimo caso, le differenze principali sono fra modelli da bambini e modelli da adulti.

Scarpe cucite su misura di una singola disciplina
In questa sezione, approfondiremo un argomento già accennato in precedenza: le differenze fra modelli pensati per sport diversi. Il running merita una sezione a parte perché è la disciplina più amata. Ma descriveremo anche scarpe progettate per il tennis, il calcio, il basket, la pallavolo, il ciclismo ed il fitness in palestra.

Materiali costruttivi e peso
Gomma, plastica, pelle e tela: questi i materiali più comunemente utilizzati per le scarpe sportive. E a seconda della loro qualità, le calzature si rivelano più o meno resistenti e performanti. In più, le materie prime impiegate esercitano un certo influsso anche sul peso finale, fattore che per le scarpe da running è di cruciale importanza.

Design e colorazioni
L'aspetto estetico influisce in percentuale molto significativa nella scelta. Questo perché le scarpe da ginnastica, pur essendo pensate appositamente per gli sportivi, possono anche diventare calzature per tutti i giorni. 

La tecnologia nelle scarpe
Fra i prodotti di fascia alta, ne incontriamo alcuni molto avanzati a livello strutturale. Parliamo di scarpe non solo comode ma anche in grado di assicurare performance superiori grazie a speciali tecnologie integrate. È il caso, ad esempio, delle Nike Air o delle Vibram FiveFingers.

Quanto costano le scarpe sportive?

prezzo scarpe sportive
Alla qualità delle scarpe sportive si lega la buona riuscita dell'attività fisica praticata. E per questo, sono proprio le calzature l’accessorio sui cui investire qualcosa di più. Certo, anche l'abbigliamento tecnico svolge un ruolo importante ma partire dalle scarpe è altamente raccomandato se vogliamo tutelare l'intero corpo. Morbidezzaammortizzamentoconfort e livello di traspirazione: ecco alcuni degli elementi da valutare in fase di scelta, tutti aspetti che si legano a doppia mandata ai materiali costruttivi impiegati. E, naturalmente, migliori saranno le materie prime, più alto sarà il prezzo finale. In aggiunta, le scarpe da pallavolo differiscono da quelle da tennis, così come le scarpe da calcio non sono paragonabili a quelle da basket. Di buono c'è che il mercato offre modelli per quasi tutti gli sport, anche a prezzi non proibitivi. Per chi desideri risparmiare qualcosa, la fascia economica, con tetto posto a 60 euro, è il contenitore giusto in cui cercare. Appena sopra, incontriamo la fascia media, con limite di spesa a quota 100 euro. Infine, oltre tale soglia si apre la fascia alta, terreno delle migliori scarpe sportive.
(Dati aggiornati a settembre 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia economica (entro 60 euro)

Robuste, comode e molto semplici nel design: le scarpe sportive di fascia economica si mostrano essenziali ma molto longeve. La resa della calzatura non è frutto di tecnologie innovative ma si esprime tramite l’ottima costruzione e la notevole qualità dei materiali. Prendiamo, ad esempio, le Saucony Jazz Original, le scarpe da running lanciate negli anni ’80 e poi divenute icona di stile. Confortevoli, convenienti e disponibili in tantissime varianti cromatiche: ecco l’identikit di un vero best-buy. Spostandoci dalla pista al campo da tennis, abbiamo selezionato le Adidas Continental 80, rivisitazione di un altro storico modello del passato. Perfette sulla terra rossa ma performanti anche su superfici più veloci, sono scarpe da tennis minimaliste che puntano tutto sulla stabilità e sull’estetica vintage. Volley e basket: queste le discipline cui sono dedicate le prossime due calzature sportive, in grado di offrire un eccezionale ammortizzamento del piede a seguito di balzi a canestro o a muro. Le Asics Gel Rocket sono scarpe da pallavolo che, come i restanti modelli economici, si mostrano prive di fronzoli. Leggere ed efficaci in fase di spinta, sono vendute in molteplici varianti cromatiche. Ancora più pulite nelle linee sono le Puma Basket Classic Uomo che, come rivela chiaramente il nome, sono cucite su misura dei cestisti.
(Dati aggiornati a settembre 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia media (da 60 a 100 euro)

Il passaggio dalla fascia economica alla fascia media porta con sé svariate novità. Le scarpe sportive si fanno più performanti e la scelta dei materiali risulta maggiormente mirata alla specifica disciplina. Stabilità e leggerezza sono i punti di forza delle scarpe da running che, in questa categoria, fanno largo impiego di tecnologie innovative per spingere in alto le prestazioni. È questo il caso delle Brooks Ghost 12, fra le più reattive e comode in circolazione. L’ottimo assorbimento dei colpi ed il feeling professionale, infatti, sono il frutto del sistema BioMoGo DNA, brevettato da Brooks. Restando in ambito di corsa, abbiamo scelto anche un modello da trail running: le Salomon Speedcross 5. Aggressive nel design, danno il meglio di sé su terreni sconnessi e scivolosi. Colorate e robuste, si mostrano anche gentili con il piede grazie al sistema Sensifit che assicura una flessibilità estrema. Virando dal running alla pallacanestro, non potevamo non inserire una calzatura Nike. E la serie Lebron Witnessispirata al fenomeno Lebron James, spinge in alto l’asticella delle performance sul parquet e su qualsiasi altra superficie. Alte, robuste e molto traspiranti, sono scarpe da basket curate in ogni dettaglio. In ultimo ma non per importanza, ecco una calzatura all-rounder dall’enorme versatilità. Le Reebok Nano X, pur essendo progettate specificamente per il crossfit, sono scarpe da fitness a 360 gradi, forti di un grip straordinario. 
(Dati aggiornati a settembre 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia alta (oltre 100 euro)

Le scarpe sportive di fascia alta che abbiamo selezionato hanno un minimo comune denominatore: sono tutte da corsa, sebbene con approccio differente a seconda del terreno cui sono destinate. Cominciamo con delle classiche scarpe da running di altissima qualità. Le Asics Gel-Kayano 26, disponibili in variegate colorazioni, vantano un sistema di ammortizzamento dinamico modellato attorno al piede. Grazie alla tecnologia Mousse Dynamic Duo Max e al gel deformante inserito nell’intersuola, la falcata si fa agile e confortevole. Ottima anche la traspirabilità della tomaia. Ulteriore passo in avanti è offerto dalle scarpe Brooks Glycerin 18, fra le migliori del noto brand a stelle e strisce. Confort, igiene, fantastico grip su qualsiasi superficie: ecco i tratti distintivi di una calzatura al top. Discorso simile vale per le Hoka Carbon X, subito riconoscibili per la caratteristica suola arrotondata agli estremi. Ma a renderle davvero uniche è un elemento nascosto agli occhi: la placca in fibra di carbonio ad alta propulsione celata all’interno della suola stessa. Agli amanti della corsa più estrema, invece, vogliamo consigliare La Sportiva Bushido, calzatura che riesce a coniugare incredibile leggerezza e stabilità fuori dal comune. Queste scarpe da trail running sapranno fare la gioia dei veri appassionati di avventura. In ultimo, ecco un modello da approach, disciplina che si colloca a metà strada fra trekking e arrampicata. Le Scarpa Mescalito, oltre a farsi notare per il design molto originale, regalano un grip impareggiabile sui percorsi accidentati. Leggere, impermeabili e ultrastabili, vantano una robustezza unica data dalla qualità dei materiali costruttivi. 
(Dati aggiornati a settembre 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Come sono fatte le scarpe sportive?

caratteristiche scarpe sportive
Confrontando un paio di scarpe da pallavolo con modelli da ciclismo, noteremo subito molte differenze estetiche. Di base, però, la struttura resta la stessa ed i componenti fondamentali sono sempre quattro. A cingere il piede nella parte frontale troviamo la tomaia che può essere realizzata in pelle, tela o materiali sintetici traspiranti. Più o meno morbida, serve a tenere il piede asciutto e stabile. La parte posteriore della tomaia, invece, è denominata conchiglia ed è fondamentale per bloccare il tallone. Ma mentre nei modelli da corsa, è abbastanza leggera e sottile, nelle scarpe da basket o da trekking si fa più rigida e spessa. A contatto diretto col piede troviamo, poi, l'intersuola che svolge un ruolo chiave nell'ammortizzare i colpi dovuti al contatto col terreno. E più l'attività fisica si fa impegnativa, maggiormente la pianta verrà sollecitata. Non è un caso, quindi, che le scarpe da running e, in misura maggiore, i modelli da trail running, come le Mizuno Wave Mujin, montino intersuole morbide e flessibili. Infine, la parte che va a toccare il terreno è chiamata battistrada e tale componente varia nella struttura a seconda dello sport praticato e del tipo di suolo sul quale lo andremo a svolgere. Più o meno aggressivo, il profilo del battistrada ci permette di mantenere sempre un'aderenza ottimale. Emblematico in tal senso è l'esempio delle scarpe da calcio a cui vengono aggiunti tacchetti di varie misure e materiali in base alle condizioni del terreno di gioco.

La scelta del modello giusto

Abbiamo già accennato a quanto sia importante acquistare scarpe sportive adatte alla disciplina che andremo a praticare. E questo perché il piede non reagisce nello stesso modo a stimoli e movimenti di differente natura. In aggiunta, fra gli elementi da valutare in fase di scelta, ricoprono un posto importante anche la taglia ed il sesso dello sportivo. Inoltre, per quel che riguarda le calzature da bambino, non poco conta il tipo di allacciatura prevista. Ecco, di seguito, i vari punti da considerare:

Tipo di sport praticato
Corsa, tennis, pallavolo, calcio, ciclismo, basket: ecco alcuni degli sport più amati e praticati nel mondo. Sia a livello professionale che amatoriale, optare per la giusta scarpa ci assicura prestazioni migliori e un affaticamento minore del piede. Se è vero che le gambe contano più di ogni cosa, è pur vero che una buona calzatura può agevolarci un po’ il compito. Le scarpe da running si caratterizzano per la notevole leggerezza ed il buon assorbimento dei colpi, quelle da basket per l'ottimo sostegno fornito alla caviglia e quelle da tennis per il grip affidabile su ogni superficie. Viste le tante differenze fra i modelli in circolazione, ne approfondiremo le caratteristiche in due sezioni successive, sport per sport.

Taglia
Provare direttamente le scarpe è il modo migliore per individuare la taglia giusta. Ma se vogliamo risparmiare qualcosa, l'acquisto online resta la scelta migliore. In un caso del genere, non potendole calzare, ti consigliamo di optare per scarpe di mezza taglia più grandi del tuo numero. I modelli sportivi, che siano scarpe da pallavolo o da corsa, vestono sempre un po' più larghe. Inoltre, durante l'attività fisica, il piede tende a gonfiarsi un po', necessitando un po’ di spazio aggiuntivo.

Sesso
Uomini e donne non hanno la stessa conformazione del piede. Al di là della lunghezza, è la forma a cambiare. Il piede della donna, infatti, è tendenzialmente meno affusolato rispetto a quello dell'uomo. Per questo, le marche di scarpe sportive più note propongono spesso modelli pensati esclusivamente per lei, a fianco di quelli da uomo. 

Scarpe da bambino
Per i piccoli atleti proteggere il piede dalle sollecitazioni è ancora più importante che per gli adulti. Essendo in fase di formazione ed evoluzione, il fisico dei bambini richiede attenzioni particolari. Per questo, le scarpe sportive per bambini sono, mediamente, più morbide e flessibili. Inoltre, accanto ai modelli con i lacci, non mancano soluzioni che rendono le scarpe più veloci da indossare. È il caso, ad esempio, degli strap in velcro o dei sistemi elastici senza stringhe.

Le scarpe da running e trail running

Essendo uno degli sport più praticati, la corsa merita una sezione a parte nella nostra guida (nel Magazine di Trovaprezzile migliori 5 scarpe da running per correre in estate). Si configura anche come attività alla portata di tutti poiché necessita solo di un buon paio di scarpe sportive per essere praticata. Ma c'è differenza fra scarpe da running e modelli da trail running e sta tutta nei diversi terreni su cui si andrà a correre. Nel primo caso, lo scenario è prevalentemente cittadino e l'attività viene svolta sull'asfalto. Ma anche su un terreno misto se ci troviamo a correre nei parchi. Nel caso del trail running, invece, l'ambientazione cambia e ci spostiamo in zone più rurali, in aperta campagna e montagna. Asfalto e sterrato vengono sostituiti da terra, fango, roccia e neve. Il dislivello aumenta e ci troveremo a saltare oltre che a correre. Per questo, avremo bisogno di una scarpa differente, con una tomaia più spessa che protegga bene il piede e un battistrada molto aggressivo, fondamentale a mantenere il grip elevato su terreni accidentati. Inoltre, la punta della calzatura dovrà essere più dura e l'intersuola estremamente ammortizzata. Ottimali nel soddisfare tali requisiti sono, ad esempio, le scarpe da trail running Salomon Xa Pro 3d Ultra. Se, invece, pratichiamo una corsa meno estrema, le Nike Air Max Command restano una delle scelte migliori per rapporto qualità-prezzo.

Oltre la corsa c’è di più: le scarpe dedicate agli altri sport

Al di là del running, sport cui abbiamo riservato la sezione precedente, sono tante le discipline che richiedono scarpe sportive tecniche appositamente progettate. Abbiamo voluto descrivere le più diffuse e amate a livello globale. Eccole di seguito:

Tennis
Stan Smith è stato uno dei più grandi tennisti di tutti i tempi, forte di una carriera ventennale a cavallo fra gli anni '60 ed '80. E proprio per questo motivo, al campione statunitense Adidas ha intitolato una famosissima scarpa a metà anni '70. In quasi 50 anni, però, le cose sono cambiate molto e le scarpe da tennis si sono evolute fortemente. Oggi i brand più forti progettano calzature differenti per ogni superficie di gioco. Infatti, i movimenti su erba, terra battuta e cemento sono diversi e richiedono un differente livello di ammortizzamento, oltre ad un grip specifico. Fra i prodotti più versatili, meritano una menzione speciale le Asics GEL Challenger 12, pensate per la terra rossa ma reattive su tutte le superfici.

Calcio
Se per il tennis, la tipologia di terreno su cui giocare è un aspetto fondamentale da valutare, per il calcio tale considerazione è ancora più decisiva. Sì, perché, la differenza fra manto erboso naturale, erba artificiale, terra e cemento può essere radicale, influenzando notevolmente lo stile di gioco. Specialmente in caso di pioggia. Per questo, nel catalogo dei brand più importanti, fra cui Puma, non mancano modelli adatti ad ogni frangente.

Basket
Scarico, rimbalzo, stoppata e schiacciata: ecco alcuni dei fondamentali della pallacanestro. Il campo è più piccolo rispetto ad altri sport e l'azione concitata. I cambi di direzione sono rapidi ed i balzi frequenti. Per questo, le scarpe da basket devono garantire un ammortizzamento elevato ed un'ottima protezione della caviglia. Emblematiche, in tal senso, sono le Nike Air Jordan Ultra Fly 3 Low, ispirate al campionissimo Michael Jordan.

Pallavolo
Stabilità e aderenza sono caratteristiche imprescindibili per le scarpe da pallavolo, sport praticato su campi che possono diventare facilmente scivolosi. Inoltre, dopo un muro o una schiacciata, l'intersuola deve assorbire con decisione l'impatto a terra. Fra i brand specializzati nel volley, uno dei più apprezzati è Mizuno, forte di un catalogo che contiene modelli per tutti i gusti.

Ciclismo
Fra tutti gli sport descritti, il ciclismo è l'unico in cui la scarpa non tocca direttamente il suolo ma si va ad agganciare alla pedivella del nostro mezzo. Così facendo, spinta e stabilità saranno decisamente superiori. L'attacco, inoltre, deve essere ben saldo ma reattivo nello sganciarsi in caso di caduta. Fra le scarpe da ciclismo migliori, le Northwave si distinguono per precisione delle meccaniche e confort sopra la media.

Fitness in palestra
Cyclette, tapis roulant, bici ellittica. E poi crossfit, pilates, fit boxe e molto altro. Tante e variegate sono le attività sportive che si possono praticare in palestra. Una scarpa che soddisfi tutte queste esigenze dovrà essere particolarmente equilibrata, leggera, comoda e altamente traspirante. E fra i modelli più interessanti, le Reebok Crossfit Nano 9 mostrano anche un prezzo molto aggressivo.

Materiali costruttivi e peso

Lo scopo principale delle scarpe sportive, oltre a darci modo di ottenere performance migliori, è quello di salvaguardare i piedi. E ciò, per transitività, significa proteggere l'intero corpo, in maniera speciale schiena e articolazioni. In tale ottica, i materiali scelti in fase di costruzione risultano fondamentali per la qualità finale della scarpa. E ad essi si lega anche il peso della calzatura.

Materiali costruttivi
Nella quasi totalità dei modelli, dalle scarpe da tennis a quelle da basket, calcio e pallavolo, il battistrada è realizzato in gomma vulcanizzata. Parliamo della stessa lavorazione a cui vengono sottoposti gli pneumatici, attraverso un forte riscaldamento della gomma fino a circa 200 gradi. Il risultato è un prodotto altamente resistente e, soprattutto, antiscivolo. Per quel che riguarda l'intersuola, a prevalere sono i materiali sintetici, fra cui uno dei migliori è il poliuretano, lo stesso usato per i materassi. Inoltre, a seconda di quanti strati vengano sovrapposti, avremo un prodotto più o meno ammortizzante. In tal senso, le scarpe da basket o pallavolo, sono provviste di intersuola molto spessa. Tomaia e conchiglia, poi, possono essere realizzate in pelle, ecopelle o materiali sintetici. Se la pelle è ottima per mantenere il piede caldo, oltre a proteggerlo dalla pioggia, le altre soluzioni puntano di più sulla traspirazione e la leggerezza. Ed infatti, le scarpe da running presentano una tomaia supersottile e ricca di forellini. Infine, a livello costruttivo, suola e tomaia possono essere incollate oppure cucite. Come è naturale che sia, la seconda tecnica offre maggiore resistenza ed una durata nel tempo superiore. 

Peso
Il peso delle scarpe, per gli atleti professionisti, va ponderato attentamente sulla base di quello corporeo, della struttura fisica e del tipo di attività svolta. A chi non pratica lo sport a livello agonistico, comunque, vogliamo dare un'indicazione importante, partendo da questo punto fermo: una scarpa più leggera è anche meno ammortizzata per via di un'intersuola più sottile. Da ciò si deduce che scarpe da pallavolo o basket saranno sempre più pesanti di quelle da running. La leggerezza della scarpa è un fattore talmente cruciale nella corsa, che è stata pensata una classificazione specifica per questi modelli. Compresa fra A0 e A7, indica un'oscillazione di peso compresa fra 350 e 200 grammi. 

Design e colorazioni

Non possiamo negarlo, la componente estetica nelle scarpe sportive gioca un ruolo chiave. In tinta unita, colorate, arricchite da disegni e fantasie particolari: tante sono le possibili varianti in cui vengono proposti i modelli più apprezzati. E, oltre a proteggere i piedi durante l'attività fisica, possono diventare accessori che compongono il nostro stile di tutti giorni. Emblematico, in tal senso, è il caso delle Nike Air Max 97, scarpe da running che, nella variante silver, diventano un fenomeno di massa degli anni ’90, per poi tornare di moda anche in tempi più recenti. In tal senso, quindi, assistiamo ad un’evoluzione delle scarpe da fitness che, da strumento tecnico, si trasformano in calzature da passeggio (o sneakers) da usare in qualsiasi frangente. Vale lo stesso discorso per le iconiche Converse All Star Chuck Taylor, nate come scarpe da basket e poi diventate simbolo di più di una generazione. Va detto, però, che oltre ad una questione stilistica, molti dei modelli che abbiamo incontrato mostrano colorazioni piuttosto sgargianti per un altro motivo, puramente commerciale. Le scarpe degli atleti professionisti, infatti, sono spesso inquadrate durante le dirette televisive degli eventi sportivi più seguiti. E più le scarpe attirano l'attenzione, migliore sarà il loro riscontro di vendite. 

La tecnologia nelle scarpe

Calzature che si allacciano da sole e che tengono traccia del percorso compiuto tramite il GPS: queste alcune delle caratteristiche che saranno proprie delle scarpe sportive del futuro. Ma anche rimanendo ancorati al presente, non mancano modelli provvisti di tecnologie utili a rendere il nostro sforzo più efficace. Ecco alcune delle più diffuse:

Nike AIR
Lanciata ad inizio degli anni '80, la tecnologia AIR di Nike è una delle più note e apprezzate dagli sportivi. Ed è anche particolarmente trasversale, adattandosi a qualsiasi sport. Grazie ai cuscinetti d'aria posti sotto l'intersuola, infatti, l'effetto di ammortizzamento si fa più deciso ed uniforme. Tanto che tale sistema viene sfruttato sia nelle scarpe da running che in quelle da baskettennis e pallavolo.

Reebok DMX
A metà anni '90, il primo modello della famiglia DMX a fare il proprio ingresso sul mercato rappresenta la risposta di Reebok a Nike. Ed infatti, il risultato finale è molto simile a quello del sistema AIR, poiché sfrutta una serie di air-pods posti sulla suola che rispondono immediatamente alle sollecitazioni ricevute dal piede, offrendo ammortizzazione e stabilizzazione sempre ottimale. 

Asics GEL
Anche in questo caso parliamo di una tecnologia con una lunghissima storia alle spalle. È a metà anni '80, infatti, che fa la propria comparsa la prima scarpa GEL di Asics. E qui il tanto ricercato ammortizzamento si ottiene attraverso uno speciale silicone inserito nell'intersuola, sia posteriormente che frontalmente. Capace di adattarsi con facilità al piede, tale sistema dà il meglio di sé nei modelli da corsa ma anche nelle scarpe da tennis e pallavolo.

Vibram FiveFingers
Mostrando una forma a dir poco particolare, le FiveFingers di Vibram rappresentano un unicum nel panorama delle scarpe per lo sport. Il brand italiano, infatti, ha lanciato delle calzature leggere e reattive, che si riconoscono per le cinque dita frontali a vista. In pratica, ogni dito diventa indipendente per adattarsi meglio alle asperità del terreno. Il tutto senza perdere ammortizzamento e confort, caratteristiche fondamentali quando si parla di scarpe da trail running.

Brooks Levitate
Chiudiamo questa carrellata con un'altra tecnologia davvero interessante lanciata da Brooks. Grazie al sistema Levitate, infatti, ad ogni passo riceveremo una spinta da parte della scarpa verso l'alto. E man mano che aumenteremo il ritmo, il rimbalzo crescerà in modo proporzionale, rendendo più agevole la falcata.

Le marche più popolari

SalomonBrooksMizunoAsicsNikeAdidasSauconyNew Balance